Pietra

Nel cuore della Maremma, nella splendida cornice delle Colline Metallifere, sorge un castello chiamato Castel di Pietra. Non aspettatevi torrioni, stanze affrescate e arredi lussuosi ma soltanto dei resti celati da una folta vegetazione che profuma di macchia mediterranea, sole e scelleratezza umana. Questi luoghi infatti, di cui ci parla Dante nella Commedia, sono stati i muti protagonisti di uno degli omicidi più efferati della storia umana. Lei era Pia dei Tolomei, una bella nobildonna che aveva soltanto una colpa: amare alla follia Nello, suo marito. Il problema è che a volte l'amore non basta e Pia lo sperimentò sulla sua pelle. Nello si invaghì di Margherita Aldobrandeschi, tanto da volerla sposare. Pia diventa un ostacolo. Racchiusa dapprima nella torre di Castel di Pietra, viene spinta giù dalla Torre proprio da quelle mani che tanto aveva amato.

Nel cuore della Maremma, nella splendida cornice delle Colline Metallifere, sorge un castello chiamato Castel di Pietra. Non aspettatevi torrioni, stanze affrescate e arredi lussuosi ma soltanto dei resti celati da una folta vegetazione che profuma di macchia mediterranea, sole e scelleratezza umana. Questi luoghi infatti, di cui ci parla Dante nella Commedia, sono stati i muti protagonisti di uno degli omicidi più efferati della storia umana. Lei era Pia dei Tolomei, una bella nobildonna che aveva soltanto una colpa: amare alla follia Nello, suo marito. Il problema è che a volte l’amore non basta e Pia lo sperimentò sulla sua pelle. Nello si invaghì di Margherita Aldobrandeschi, tanto da volerla sposare. Pia diventa un ostacolo. Racchiusa dapprima nella torre di Castel di Pietra, viene spinta giù dalla Torre proprio da quelle mani che tanto aveva amato.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.